"Get thee to a nunnery"

Scritto da Luisa Bertoncini il 6 novembre 2017

Il 23 e 24 novembre la compagnia teatrale “The Waltzing Matilda Players” rappresenterà nell’Aula “A. Manzo” due spettacoli giornalieri dal titolo “Get thee to a nunnery”.

“The Waltzing Matilda Players”, nuova piccola compagnia al suo esordio, ha come finalità fare teatro con le scuole e per le scuole in lingua inglese.

Il suo primo spettacolo, ”Get thee to a Nunnery”, tratta del rapporto fra uomo e donna dietro le quinte attraverso Shakespeare, Beckett, Dorothy Parker, Oscar Wilde. Si mette in scena una riinterpretazione dei Classici al fine di esplorarne la loro contemporaneità. Fra gli attori alcuni alunne e alunni del nostro liceo: Matteo Agus (3E), Cristina Caboni (3E), Michela Grondona (3H) e Camilla Turnu (3H).

La comunicazione, o piuttosto la mancanza di comunicazione, è uno dei fili conduttori delle tante scene che si susseguono. I protagonisti del nostro lavoro sono un mendicante che, trovando la sua panchina occupata da una donna (nell’immaginario maschile le donne sono “bambole”), riuscirà a comunicare i suoi bisogni, le angosce, le frustrazioni solo immedesimandosi nei personaggi di Shakespeare; una donna che, intrappolata in un romanticismo patologico, aspetta la telefonata del suo amante (il “principe azzurro” dell’ immaginario femminile) senza volersi arrendere a una crudele realtà; due fidanzatini che comunicano virtualmente con il cellulare senza mai incontrarsi realmente; tre donne che si rivedono dopo tanti anni e che solo nel silenzio sussurrato riusciranno a trovare una comunicazione più autentica…….

Ma loro sono soltanto alcuni dei personaggi di “Get thee to a Nunnery”…

L'Unione Sarda dell'8 novembre

Documenti allegati